Professoressa (37 anni) fa sesso con studentessa di 16. E si tatua il suo nome

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 ottobre 2014 14:49 | Ultimo aggiornamento: 29 ottobre 2014 14:49

ROMA – Lei, 37 anni, professoressa. Lei, l’altra lei, 16 anni e studentessa. In mezzo un’accusa precisa, rivolta alla professoressa: quella di aver fatto sesso con la sua allieva minorenne e poi essersi tatuata il nome della studentessa sul corpo.

La storia arriva dal North Carolina (Stati Uniti) ed ha come protagonista Michelle Smith White, insegnante di danza alla Charles E. Jordan High School. La donna ha conosciuto la sua allieva quando quest’ultima aveva soltanto 15 anni. Di certo c’è una corrispondenza di sms a sfondo sessuale. Messaggi che sono stati intercettati dai genitori della giovane: immediata la denuncia.

Non solo: in uno degli sms intercettati la professoressa ipotizzava il coinvolgimento di suo marito nei rapporti sessuali. 

Così, quando gli investigatori hanno ascoltato la professoressa hanno trovato anche il tatuaggio con il nome della ragazza. Indizio, secondo l’accusa, di una intimità sessuale. Smith White, a  questo punto, è accusata di violenza su minore.