Ministro Montoro: “Falliti senza la Bce, Spagna al verde”. Male asta, spread su

Pubblicato il 19 luglio 2012 11:25 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2012 13:10
Bankia, l'istituto di credito al centro della crisi finanziaria spagnola

(LaPresse)

MADRID – Nemmeno un soldo in cassa. Impossibile pagare per i servizi pubblici. La Spagna è al verde e l’acquisto dei titoli da parte della Bce ha scongiurato il fallimento. Il ministro del bilancio spagnolo, Cristobal Montoro, lo avrebbe confermato al parlamento di Madrid, come riferito dall’agenzia Bloomberg. Una condizione che desta preoccupazione, con lo spread tra Bonos e Bund che è schizzato a 582 punti dopo il fallimento dell’asta del Tesoro spagnolo ed il rendimento dei titoli che schizza oltre il 7%.

Montoro avrebbe detto: “La Spagna non ha un soldo in cassa per pagare i servizi pubblici e se la Bce non avesse comprato i titoli di Stato, il Paese sarebbe fallito”.

Il ministro delle Finanze ha parlato ai deputati riuniti nel Congresso. La ragione, ad esempio, dell’aumento dell’iva previsto nella manovra da 65 miliardi e’ proprio questa, ha spiegato, cioè aumentare le entrate in modo che ”non siano messe a rischio le buste paga dei lavoratori statali”.

Lavoratori di un settore che ora ”il Governo sta ristrutturando” seguendo le ”raccomandazioni dell’ UE” che ”sono obbligatorie”: ”Se vogliamo essere Europa e costruire l’Europa dovremo abbandonare alcune delle idee in cui crediamo”, ha commentato il ministro. Gli statali, da parte loro, manifesteranno questa sera a pochi metri dal Congresso dei Deputati con lo slogan ”vogliono rovinare il Pese. Siamo piu’ di loro, glielo impediremo”.

L’obiettivo, assicurano i sindacati CC OO e UGT, e’ chiedere al Governo un referendum sulla manovra da 65 miliardi. Si tratta della prima grande mobilitazione a livello nazionale contro i tagli agli stipendi dei lavoratori statali e l’aumento dell’iva.