Politica Europa

Francia, conti all’estero: ex ministro Cahuzac condannato a 3 anni per frode fiscale

Francia, conti all'estero: ex ministro Cahuzac condannato a 3 anni per frode fiscale

Francia, conti all’estero: ex ministro Cahuzac condannato a 3 anni per frode fiscale

PARIGI – L’ex ministro del Bilancio francese Jérôme Cahuzac, 64 anni, è stato condannato a tre anni di prigione per l’accusa di frode fiscale. 

A condurre alla sentenza è stata un’inchiesta della Procura di Parigi che nel 2013 aveva portato alla luce l’esistenza di conti bancari segreti di Cahuzac e di sua moglie in Svizzera, nell‘isola di Man e a Singapore per un valore di almeno 3,5 milioni di euro.

Tre anni di prigione era la pena che era stata richiesta dal procuratore insieme a “cinque anni di ineleggibilità”. Colpevole anche l‘ex moglie di Cahuzac, Patricia, che dovrà scontare due anni di prigione senza condizionale come l’ex-ministro.

Lo scandalo era scoppiato nel dicembre 2012 con le rivelazioni da parte del sito di inchiesta francese Mediapart che accusava l’allora ministro del Bilancio di possedere dei conti all’estero. Cahuzac in un primo momento aveva smentito le accuse, giurando a François Hollande, presidente della Repubblica eletto da pochi mesi, di non aver mai posseduto un conto in Svizzera. Ma quattro mesi dopo era stato costretto ad ammettere che il conto esisteva da 20 anni e si era dimesso: un primo duro colpo per François Hollande che aveva fatto della trasparenza un pilastro del suo governo.

Ironia della sorte, Cahuzac, ex chirurgo, era stato scelto per dare la caccia agli evasori fiscali. Gli ex coniugi Cahuzac hanno già rimborsato il fisco di una parte della cifra evasa.

To Top