La regina Elisabetta vuole privacy, i suoi sudditi la scherniscono

Pubblicato il 7 Dicembre 2009 10:14 | Ultimo aggiornamento: 7 Dicembre 2009 10:36

La Regina Elisabetta d’Inghilterra, poverina, è stanca delle intrusioni dei fotografi nella vita privata sua e della famiglia reale, sempre, ovviamente, nel mirino dei paparazzi. E così è corsa ai ripari, suscitando però indignazione ed ironia da parte dei suoi sudditi, che la mantengono al suon di milioni di sterline l’anno.

Nelle settimane scorse, in gran segreto, Samantha Cohen, segretaria di Elisabetta per i rapporti con la stampa, si è consultata con lo studio legale Harbotltle & Lewis e con il direttore della Press Complaints Commission per elaborare una nuova strategia contro i fotografi. La cosa si è risaputa, i media le hanno dedicato ampio spazio e, apriti cielo.

Il Times si è divertito a raccogliere i commenti dei sudditi di Sua Maestà. Ce ne sono a lei favorevoli – tutela della privacy ecc. – ma la maggior parte indica una certa stanchezza con i capricci,le scappatelle e i costi dei Royals. Riportiamo esempi di questi ultimi, essendo, gli altri,scontati per la millenaria infatuazione di gran parte degli inglesi per la loro casa reale, costi e tutto.

Mister B. Johnson scrive: “Così vogliono poter picchiare i loro animali in privato senza che si sappia nulla? O vogliono la privacy perchè la macchina di Camilla, mentre faceva shopping a Hunt, è stata parcheggiata per ore su una doppia linea stradale? Una legge per loro ed un’altra per noi. Ho lasciato il Paese e sono contento di non dover mantenerli più”.

Joe Norris: “Che diavolo fanno i Royals per noi? Niente. Sbarazziamocene. Leggete la loro vera storia e vi accorgerete di quale spreco di tempo e denaro rappresentano”.

Joseph Prescott: “Ciascuno di noi sudditi regaliamo a Sua Maestà una parte del denaro che guadagnamo per farla vivere in un lusso assoluto. Io le proporrei questo: per favore non portar via il nostro denaro e noi accetteremo la tua privacy”.

Hidayat Khan: “E’ forse la regina al di sopra della legge? No. E’ solo un fardello economico che svolge unicamente un ruolo rappresentativo. E’ un vergognoso spreco di denaro pubblico”.

Nathan Graf: “Invece di preoccuparsi tutto il tempo di chi le scatta fotografie, Elizabeth Windsor dovrebbe sforzarsi di modernizzare la brutta pettinatura che ha portato per innumerevoli decenni”.