--

Agcom, Minzolini: “Non mi risulta che al Tg1 ci sia disparità di trattamento”

Pubblicato il 21 Ottobre 2010 20:23 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2010 20:29

”Dai dati che ho disposizione, non risulta questa disparita’ di trattamento che rileva l’AgCom. Rai e Autorità dovrebbero mettersi per prima cosa d’accordo sui dati da utilizzare”. Lo afferma il direttore del Tg1 Augusto Minzolini all’Ansa, in merito alla diffida decisa dall’Agcom nei confronti della testata della Rai.

”I dati dell’Osservatorio di Pavia, che abbiamo a disposizione – fa sapere Minzolini – vedono ad agosto l’istituzionale al 4,5%, il governo al 34,9%, la maggioranza al 28,7% e l’opposizione al 29,1%. A settembre l’istituzionale e’ al 13,7%, il governo al 36,5%, la maggioranza al 21,5% e l’opposizione al 25,6%. Come si vede i dati sono sostanzialmente in linea con la divisione 30 al governo, 30 alla maggioranza, 30 all’opposizione. E bisogna considerare che Fli e’ conteggiato nella maggioranza. Questa discordanza di dati è già una stranezza”.

”In secondo luogo – prosegue il direttore del Tg1 – nell’ultimo periodo le vicende politiche hanno riguardato prevalentemente la maggioranza e il governo ed il criterio di notiziabilità va comunque considerato. Infine, in estate il governo resta presente, mentre i politici vanno in vacanza e c’è un problema di reperibilita’. Io ad esempio non ho potuto realizzare uno speciale Tg1 ad agosto sulla crisi della maggioranza perchè non siamo riusciti a raccogliere voci sufficienti per chiudere i servizi”.