Politica Italia

Barbareschi: “Non me ne vado dal Pdl, c’è libertà di espressione”

Luca Barbareschi

Luca Barbareschi non ha intenzione di lasciare il Pdl : ”Non mi sembra ne’ giusto ne’ opportuno lasciare il Pdl, partito fondato sulla libertà di espressione, solo perché non si è d’accordo con alcune decisioni”. Il fininano replica così al suo collega di partito Mario Mantovani che lo  aveva invitato ad abbandonare il partito dopo un’intervista molto critica su Berlusconi rilasciata a La Repubblica.

” E’ assolutamente normale – aggiunge – discutere e avere pareri contrastanti all’interno di una coalizione, ai leader il compito di trovare la sintesi. In un momento cosi’ delicato per il futuro del nostro Paese e per i principi democratici che ne regolano la vita, le critiche devono essere viste e interpretate con spirito costruttivo, per far si che le future scelte siano improntate sempre piu’ a criteri etici, morali e meritocratici, per il bene di tutto il Paese e non di un singolo partito o di singoli individui. Considerando le migliaia di mail e telefonate di sostegno che mi sono pervenute, ritengo di non sentirmi solo in questa battaglia”.

To Top