Belisario (Idv) e il Berlusconi “delirante”: “Chiamate la neuro”

Pubblicato il 28 Ottobre 2011 20:14 | Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre 2011 20:24

ROMA, 28 OTT – ''Ormai di fronte ai comizi deliranti di Berlusconi ci sarebbe solo da chiamare la neuro…''. Cosi' il capogruppo dell'Italia dei Valori al Senato, Felice Belisario, che aggiunge: ''Deriso e commissariato dall'Europa, scaricato dagli italiani, da Confindustria, dalla Chiesa e da molti del suo stesso partito, sempre meno credibile, il presidente del Consiglio pensa ancora di poter incantare qualcuno parlando magari a reti unificate e senza contraddittorio, propinando la solita insopportabile tiritera fatta di autoassoluzione, scaricabarile, promesse che non manterra' e immancabile propaganda''.

''Ricorda – sostiene Belisario – l'ultimo Gheddafi, il leader vecchio e stanco che, asserragliato nel bunker, invitava i pochi fedeli rimastigli alla resistenza a oltranza. Berlusconi e' il problema dell'Italia, la palla al piede che impedisce di tenere il passo degli altri, la principale causa del disastro economico e sociale in cui e' precipitato il Paese''. ''Chieda il cambio, si metta finalmente da parte – conclude Belisario -, perche' ha gia' fatto troppe macerie''.