Beppe Grillo alla Berlusconi: “Coglione chi vota Pd”. E lancia #èdelpdperchè

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2014 14:21 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2014 14:22
Beppe Grillo alla Berlusconi: "Coglione chi vota Pd". E lancia #èdelpdperchè

Beppe Grillo alla Berlusconi: “Coglione chi vota Pd”. E lancia #èdelpdperchè

ROMA – Beppe Grillo dà ragione a Berlusconi: “Chi vota il Pd è coglione” e lancia l’hashtag #èdelpdperchè.

Grillo ha scomodato Rino Gaetano per tornare ad attaccare Matteo Renzi ed il Pd sul suo blog. Sulla falsariga della canzone “Mio fratello è figlio unico”, il leader del M5S spiega perché “anche nelle migliori famiglie può succedere di avere un fratello del Pd”. Elenca una serie di motivi per cui non vale la pena votare per i dem e conclude citando Silvio Berlusconi: “Mio fratello è del pd perché aveva ragione Berlusconi quando diceva che era un coglione”.

“Mio fratello è del Pd perché ha pagato 2 € per votare un mentitore professionista come segretario del pd che si tiene anche TUTTI i rimborsi”.

Grillo usa toni più che sarcastici nei confronti degli elettori del Pd. “Mio fratello è progressista, vota per gli F35, per la guerra in Afghanistan e per i bombardamenti in Libia e si indigna per il referendum in Crimea”, scrive. “Mio fratello è del pd e non abbandona gli amici, governa da sempre con Berlusconi e se non lo trova più in Parlamento lo invita a casa sua – continua – Mio fratello è del pd perché nostro padre era comunista e organizzava le feste dell’Unità, lui ama le banche e va alle feste di CL, ma sono differenze minime”. Il leader del M5S critica “gli 80 euro dell’elemosina di Renzie“. Chi vota Pd – aggiunge ironicamente – “è acculturato, se lo dice Scalfari, lo scrivono Maltese e Serra deve essere vero”.

Poi punta il dito contro “le riforme del lavoro di sinistra che rendono schiavi i lavoratori”; “la sinistra dell’Euro che è meglio dei facili populismi”; “i sono grandi imprenditori di sinistra come De Benedetti, è vero! lo scrivono sempre la Repubblica e l’Espresso da cui si informa!”. “Mio fratello non è figlio unico, ma quanto mi piacerebbe che lo fosse. Papà… che hai fatto quella notte!!”, conclude il post di Grillo.