Berlusconi e i 3 mln a De Gregorio. I giudici: “Uno all’associazione, 2 in nero”

Pubblicato il 28 Febbraio 2013 - 13:50| Aggiornato il 16 Agosto 2022 OLTRE 6 MESI FA

NAPOLI – Secondo i giudici di Napoli, Berlusconi avrebbe dato 3 milioni al senatore Sergio De Gregorio perché passasse dall‘Idv al Pdl. Secondo i giudici, di tale somma un milione sarebbe stato versato all’Associazione ‘‘Italiani nel mondo” che fa capo a De Gregorio, mentre altri due milioni in nero sarebbero stati depositati su vari conti del senatore.

Si tratterebbe di circostanze, scrive l’Ansa, ammesse dallo stesso De Gregorio nel corso di recenti interrogatori. La perquisizione nella cassetta di sicurezza di Berlusconi presso un’agenzia del Monte dei Paschi di Siena, sarebbe stata disposta per individuare tracce di tali pagamenti.

Tra le fonti di prova sono indicate anche le lettere scritte da parte di Valter Lavitola all’ex premier, rinvenute lo scorso anno in un computer del suo amico Carmelo Pintabona nelle quali l’ex direttore de L’Avanti, fa riferimento, tra l’altro, alla compravendita di senatori sostenendo inoltre di avere consegnato a tale scopo somme a De Gregorio.