Berlusconi a Torino per Michele Coppola: pochi applausi, tanti fischi e manifestazione del Popolo Viola

Silvio Berlusconi

TORINO – E’ passato qualche giorno, è cambiata la città, ma il copione sembra essere rimasto immutato: ogni volta che Silvio Berlusconi si presenta per un incontro pubblico sono più i fischi che gli applausi.

Il 17 marzo scorso, giorno dei festeggiamenti per Italia 150, il premier è stato più volte contestato a Roma. Quattro giorni dopo una scena sostanzialmente analoga si è ripetuta a Torino, dove il presidente del Consiglio è andato per sostenere la candidatura di Michele Coppola come sindaco.

Sceso dall’auto davanti all’albergo nel centro della città, Berlusconi ha salutato alcuni simpatizzanti del Pdl che lo hanno applaudito, sventolando bandiere del partito. Qualche decina di metri più lontano, dietro le transenne e le camionette della Polizia, un gruppo di contestatori ha fischiato e gridato ”buffone, buffone” e ”dimettiti”.

Una manifestazione contro Berlusconi, intanto, si è svolta nel pomeriggio di lunedì vicino all’albergo dove il premier terrà la conferenza stampa e si fermerà poi per una cena elettorale. A questa manifestazione partecipano più di un centinaio di persone che si sono raccolte in piazza Carlo Felice, a Torino. Si tratta di rappresentanti e simpatizzanti del Popolo Viola, Rifondazione, Cub, No Tav e Giovani del Network Antagonista. L’obiettivo di una parte dei manifestanti è di avvicinarsi all’hotel, che si trova ad alcune centinaia di metri da piazza Carlo Felice, ma le forze dell’ordine stanno presidiando tutte le vie di accesso. In piazza risuonano anche slogan contro l’intervento militare in Libia.

[gmap]

Comments are closed.

Gestione cookie