Il sito del Tg1 anticipa “l’operazione memoria” di Berlusconi, ed è subito polemica

Pubblicato il 22 luglio 2010 16:31 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2010 21:19
berlusconi

Silvio Berlusconi

”In questi giorni sono riprese contro il governo e contro il Popolo della libertà furibonde campagne mediatiche”. Il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha lanciato oggi ‘l”operazione memoria’ con un messaggio inviato a tutto il popolo del Pdl e ai simpatizzanti invitandoli alla mobilitazione. Un messaggio, però, parzialmente anticipato dal sito del Tg1. Quanto basta a scatenare una polemica interna all’opposizione, l’Idv in primis che annuncia iniziative a San Macuto e ”in ogni sede competente’ contro le scelte del direttore del Tg1 Augusto Minzolini: il messaggio infatti è stato annunciato e in parte anticipato in apertura della homepage.

Pancho Pardi, capogruppo dell’IdV in commissione di Vigilanza Rai, ritiene sia stata fatto da parte del telegiornale Rai un atto ‘indegno’. A Pardi fa eco il portavoce di Articolo21 Giuseppe Giulietti. ”E’ quanto meno singolare – rileva – che il sito internet del principale tg del servizio pubblico dia spazio in apertura ad una lettera di propaganda, pubblicitaria, di partito, del presidente del Consiglio quasi fosse un organo di famiglia. Ma ormai è difficile distinguere. Di questo passo Minzolini suscitera’ l’invidia di Emilio Fede”.

Immediata la replica del tg della rete ammiraglia di Viale Mazzini proprio dal sito: ”A chi ha criticato la tempestività con cui abbiamo dato la notizia del messaggio di Berlusconi, rispondiamo che il nostro sito è abituato a dare le notizie. Possibilmente prima degli altri. Cosa che succede spesso”.

”Oggi – prosegue il Tg1 – è capitato con un messaggio di Berlusconi. Che, per inciso, subito dopo è diventato l’apertura dei maggiori siti d’informazione italiani. Domani speriamo che capiti con un messaggio o una qualunque altra iniziativa di Pier Luigi Bersani o Antonio Di Pietro. Questo è quello che dovrebbe fare ogni organo di informazione, cominciando da quello che e’ investito del compito di fare servizio pubblico. Tutto qui. Quanto al sito di Repubblica, che ipotizza inesistenti fili diretti con il premier, ricordiamo la frase che la volpe rivolse all’uva: ‘Nondum matura est’…”.

Il segretario del Pd Pier Luigi Bersani, riferendosi alle affermazioni del premier di essere vittima di un attacco mediatico dice: ”Che Berlusconi faccia la vittima è paradossale”.

La replica di Minzolini: follia polemizzare su uno scoop. ”Mi pare pura follia – replica in serata il direttore del Tg1, Augusto Minzolini – polemizzare se una qualunque testata giornalistica televisiva o su web riesce ad avere una notizia prima degli altri. Siamo alla paranoia”.