Governo fermo a quota 308. Bersani: “Berlusconi si dimetta”. La diretta

Pubblicato il 8 Novembre 2011 16:45 | Ultimo aggiornamento: 8 Novembre 2011 18:00

Il momento del voto (Foto LaPresse)

ROMA – Il rendiconto passa alla Camera ma la maggioranza alla Camera si ferma a quota 308, otto voti sotto la maggioranza assoluta. I non votanti 321. Giallo sull’assenza di Gennaro Malgieri, che avrebbe dovuto per la maggioranza. Ma sono in tutto undici i deputati di area centrodestra che non hanno partecipato al voto. Si tratta dei deputati del Pdl Roberto Antonione, Fabio Fava, Gennaro Malgieri, Giustina Destro, più Alfonso Papa (agli arresti domiciliari). Assenti anche gli esponenti del gruppo Misto Calogero Mannino, Giancarlo Pittelli, Luciano Sardelli, Francesco Stagno D’Alcontres e Santo Versace. Si è invece astenuto Franco Stradella, del Pdl.

Immediatamente dopo il voto, Silvio Berlusconi si è messo a controllare il tabulato dei voti che gli è stato consegnato dalla sottosegretaria Laura Ravetto. In seguito tutti i ministri si sono riuniti assieme al premier per controllare chi ha votato a favore e chi non ha votato per il rendiconto finanziario dello Stato.

Il risultato della votazione porta comunque a scenari imprevedibili. “Rassegni le sue dimissioni e rimetta il mandato al Capo dello Stato”, è stato l’invito che il leader Pd Pier Luigi Bersani, prendendo subito la parola in Aula, ha rivolto al premier.

“Rassegni le dimissioni, qui faremo la nostra parte per il Paese. E sia chiaro che sei lei non lo facesse, non oso credere che lei non lo faccia. Se lei non lo facesse le opposizioni considererebbero iniziative ulteriori perché così non possiamo andare avanti”, ha detto Bersani facendo implicito riferimento alla mozione di sfiducia di cui si è parlato nei giorni scorsi e specificando a più riprese che la maggioranza non esiste più.