Gasparri su Ciarrapico: “Discuteremo le sanzioni, anche se ha chiarito”

Pubblicato il 4 Ottobre 2010 8:57 | Ultimo aggiornamento: 4 Ottobre 2010 9:04

”Valuteremo le diverse posizioni, sicuramente ne discuteremo”, ma ”personalmente credo che Ciarrapico abbia chiarito il suo pensiero e il senso della sua battuta che è stata un autentico errore”. Il presidente del gruppo Pdl al Senato Maurizio Gasparri risponde così alla richiesta di espulsione di Giuseppe Ciarrapico avanzata da Daniele Nahum, vicepresidente della Comunità ebraica milanese e presidente dei Giovani ebrei.

Intervistato dal Corriere della Sera Gasparri afferma che ”devono valere i comportamenti”. Per Ciarrapico, dice, ”parlano la sua attività di editore e le opere che ha stampato. Per noi il legame con Israele: siamo considerati il governo occidentale più filo-israeliano e ne siamo orgogliosi. E anche vale il rapporto solidissimo con la Comunità ebraica”.

Sul Corriere della Sera interviene anche la deputata del Pdl Fiamma Nirenstein, che definisce Ciarrapico ”un vecchio fascistone”. ”Se mai dovesse essere espulso – dice – non mi dispiacerà affatto”.