Comunali Milano: Moratti e Formigoni fischiati in piazza

Pubblicato il 19 Maggio 2011 18:19 | Ultimo aggiornamento: 19 Maggio 2011 18:21

Letizia Moratti e Roberto Formigoni (Foto LaPresse)

MILANO – Fischi per Letizia Moratti e Roberto Formigoni. Giovedì mattina il sindaco di Milano a sorpresa ha deciso di intervenire ad un presidio organizzato dalle associazioni a sostegno dei disabili sotto il Pirellone per denunciare i tagli nei servizi sociali operati dal Governo, ma appena arrivata è stata accolta da una serie di fischi.

La manifestazione ha raccolto in piazza Duca d’Aosta circa cinquecento persone diversamente abili che, simbolicamente, hanno issato uno striscione “Ugualmente incazzabili”. Poco prima dell’arrivo del sindaco era stato invece letteralmente acclamato il candidato del centrosinistra, Giuliano Pisapia.

Inoltre non appena Roberto Formigoni ha annunciato l’imminente arrivo sul palco del sindaco uscente e candidato sindaco del centrodestra, sono partiti i fischi anche per lui.

La Moratti ha cominciato il suo discorso spiegando: “Sono qui perché da cinque anni conosco i vostri problemi, ho cercato di dare le risposte con le risorse che abbiamo: 31 milioni di euro nel 2010 e nel 2011 5milioni di euro in più”. Ma le dichiarazioni non hanno smorzato i fischi, nonostante la Moratti abbia sottolineato: “Condivido la vostra posizione, mi farò parte attiva col ministro Sacconi per eliminare questi tagli”.

Per il ministro della Difesa Ignazio La Russa, i fischi alla Moratti “sono l’ennesima prova dell’intolleranza che è costume della sinistra, contestazioni pregiudiziali fatte per demolire l’avversario”.