Droga, Gabriella Carlucci: “Con il governo Prodi avremmo migliaia di casi Winehouse”

Pubblicato il 26 Luglio 2011 15:46 | Ultimo aggiornamento: 26 Luglio 2011 16:08

Gabriella Carlucci (Foto LaPresse)

ROMA – L’esponente del Pdl Gabriella Carlucci, sindaco di Margherita di Savoia, non ha dubbi: “Se durante il governo Prodi il centro-sinistra avesse realizzato il suo progetto, a firma dell’allora Ministro della Solidarietà Sociale Paolo Ferrero, di legalizzare delle ‘stanze del buco’ di Stato, oggi purtroppo avremmo avuto anche nel nostro Paese migliaia di casi tragici come quello di Amy Winehouse, di giovani uccisi da mix di pasticche, droga e alcol, magari aiutati’ dallo Stato”.

Alla trasmissione Klauscondicio di Klaus Davi la deputata, prendendo spunto dalla tragica morte della ventisettenne cantante britannica Winehouse, se la prende con il governo Prodi: “Gli italiani non devono dimenticare che ci furono vari tentativi in quella direzione che noi bloccammo con determinazione. La realizzazione in Italia di ‘stanze del buco’ e la liberalizzazione delle droghe secondo lei favorirebbe anche da noi casi come quello dalla star inglese?”.

La ex conduttrice televisiva ha precisato: “Il permissivismo è una cultura che il nostro Governo non ha mai condiviso. Al contrario, il recente accordo sottoscritto dal viceministro Giovanardi col Governo Usa è un segnale molto chiaro della direzione che intendiamo intraprendere: lotta senza quartiere alle droghe, impegno per la prevenzione, sostegno alle famiglie”.