Elezioni Milano, una candidata a sua insaputa. E c’è pure lo scrutatore armato

Pubblicato il 25 Febbraio 2013 - 14:07| Aggiornato il 2 Agosto 2022 OLTRE 6 MESI FA

MILANO – Una giovane candidata a sua insaputa e uno scrutatore che si presenta armato al seggio. Succede a Milano, dove Daria Miriam Piazza Re, nata il 13 ottobre 1983, risulta candidata alla Camera nella lista Futuro e Libertà. E’ stata una sua amica ad averlo sentito per caso alla radio: ma lei, lo giura, non si è mai candidata. Intanto a Quarto Oggiaro, nell’hinterland milanese, uno scrutatore si presenta armato al seggio, dopo aver litigato con la moglie, anche lei scrutatrice ma in un’altra sezione.

Sono stati attimi di panico in via Cittadini quando l’uomo, appartatosi con la moglie in un momento di pausa, ha iniziato a discutere animatamente con lei. Fino ad estrarre l’arma e minacciare il suicidio. A quel punto la donna si è prontamente rivolta ai poliziotti posti a presidio del seggio che hanno fermato l’uomo invitandolo a seguirli in caserma.

Gli episodi di Milano sono solo le ultime puntate di un weekend elettorale ricco di disavventure. In molte delle quali i grillini la fanno da protagonisti.