Fassino: “Non chiudiamo la porta all’Idv”

Pubblicato il 5 agosto 2012 14:03 | Ultimo aggiornamento: 5 agosto 2012 14:07
Fassino

Piero Fassino

ROMA -In un’intervista per Repubblica, Piero Fassino spiega che ”la possibilità di una o più liste della società civile che si avvalgano dell’appoggio dei sindaci, è un’ipotesi che non scarterei a priori, da verificare”. Sull’Idv di Antonio Di Pietro, il sindaco di Torino dice la sua: ”Le porte del centrosinistra non devono mai essere chiuse, anche perché l’Idv è parte di quasi tutte le amministrazioni di centrosinistra in Italia”.

In una intervista al Mattino, Piero Fassino ricorda invece che l’ alleanza tra sinistra e moderati è già una realtà in tanti enti locali: “‘Pd e Sel – spiega Fassino – sono due forze di centrosinistra che hanno deciso di intraprendere un percorso comune, al quale con l’annuncio di Casini si unisce l’Udc, nella convinzione di poter restituire stabilità all’Italia intorno ad un programma condiviso”.

Alla domanda su come potranno essere superati eventuali mal di pancia su entrambi i fronti di questa alleanza, Fassino osserva: ”Spesso si sottovaluta che nei Comuni, nelle Province e in alcune Regioni ci sono già intese tra queste forze politiche”, ”quella che sta nascendo è una coalizione tra diversi: sono legittime le distinzioni degli accenti, ma quello che conta è ritrovarsi in un asse strategico su alcuni punti fondamentali”.