Lega a Berlusconi: “Consenta governo con M5s”. Gelmini: “Proposta irricevibile”

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 maggio 2018 16:53 | Ultimo aggiornamento: 9 maggio 2018 8:24
Lega a Berlusconi: "Consenta governo con M5s". Gelmini: "Proposta irricevibile"

Lega a Berlusconi: “Consenta governo con M5s”. Gelmini: “Proposta irricevibile” (Foto Ansa)

ROMA – Di fronte all’ipotesi di un ritorno alle urne d’estate e ad un governo “neutrale” la Lega torna a chiedere a Forza Italia di tentare un accordo in extremis con il Movimento 5 stelle. Il capogruppo alla Camera Giancarlo Giorgetti ha domandato a Silvio Berlusconi di manifestare “un grande senso di responsabilità: cercare di trovare una soluzione per permettere la partenza di un governo politico” e cioè “una forma di coinvolgimento di Forza Italia che sia compatibile con la presenza del Movimento 5 stelle”. Ma, avverte Giorgetti, se gli azzurri votassero l’esecutivo neutrale di Mattarella, l’alleanza “sarebbe da considerarsi finita”.

App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui

Ladyblitz – Apps on Google Play

Netta la replica di Fi, che arriva per bocca della capogruppo alla Camera, Maria Stella Gelmini: “Proposta irricevibile”, risponde l’ex ministro dell’Istruzione. E aggiunge: “Oggi chiedere a Forza Italia di dare l’appoggio esterno mi pare una domanda malposta che non può che avere una risposta negativa”. Gelmini ha chiarito che il suo partito non voterà il governo neutrale, anche se “il voto a luglio non sarebbe adatto”. Ma secondo quanto scrive Repubblica alcuni dei consiglieri di Berlusconi starebbero considerando di non ostacolare un governo giallo-verde.

Ipotesi a cui resta aperto Luigi Di Maio: “Se qualcuno volesse ricominciare a pensare al bene del Paese, noi siamo sempre disponibili. Ho sempre il cellulare acceso…”. Parlando del rapporto con Salvini, lo definisce “una relazione complicata”. E conferma che il giorno più probabile per le elezioni sia il 22 luglio. Una data che anche la Lega non nega essere rischiosa: “L’auspicio è che il dialogo con il M5s si possa riaprire, perché abbiamo sempre proposto un governo politico e non tecnico, l’idea di poterci confrontarci su un governo politico è sempre aperta”, ha chiosato Gian Marco Centinaio, capogruppo leghista al Senato.