Il Friuli vara bonus da 550 euro al mese per i poveri. Vota sì anche 5 Stelle

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 luglio 2015 12:06 | Ultimo aggiornamento: 2 luglio 2015 12:06
Il Friuli vara bonus da 550 euro al mese per i poveri. Vota sì anche 5 Stelle

Il Friuli vara bonus da 550 euro al mese per i poveri. Vota sì anche 5 Stelle

ROMA – Il Friuli vara bonus da 550 euro per i poveri. Sussidio votato anche da 5 Stelle. La Regione Friuli Venzia Giulia istituirà a settembre un bonus di 550 euro al mese per un anno, ripetibile per un altro con interruzione di due mesi, destinato ai cittadini indigenti, comunque sotto i 6mila euro di livello Isee. Per beneficiarne, almeno un membro della famiglia deve essere residente in Friuli da almeno due anni.

Costo dell’operazione 25 milioni di euro, si calcola che 8/10mila persone ne potranno usufruire. Si aggira intorno al 10% la quota di percettori non italiani. La sperimentazione di questa misura durerà tre anni

La legge regionale, promossa dal governatore Debora Serracchiani, è stata approvata con il concorso del Movimento 5 Stelle, che sul sostegno al reddito dei più poveri fa un suo cavallo di battaglia politica. Ma, non va confuso con il reddito di cittadinanza o con il reddito minimo garantito, avverte Roberto Giovannini su La Stampa.

Tecnicamente si tratta di “misure di inclusione attiva e sostegno al reddito”. Cioè un  sussidio temporaneo per contrastare la povertà diffusa a seguito della lunga crisi economica: sussidio che però esige una contropartita da parte dei beneficiari che sono obbligati per esempio a frequentare corsi di formazione o aggiornamento o, per fare un esempio, a mandare i figli a scuola pena la sospensione del bonus.