Scudo fiscale, Barbato scatenato, seduta sospesa. Governo battuto su una mozione Idv

Clima incandescente  e seduta sospesa alla Camera dove è in corso il dibattito prima del voto sullo scudo fiscale.

I deputati dell’Italia dei Valori hanno espresso il loro dissenso esponendo in aula le “agende rosse” di Paolo Borsellino usate sabato26 settembre durante la manifestazione antimafia organizzata da Salvatore, il fratello del magistrato ucciso dalla mafia.  La tensione è salita alle stelle quando il deputato Francesco Barbato ha dato del «mafioso» a Silvio Berlusconi.

Non appena è ripresa la seduta il Governo è stato battuto stamane  in aula alla Camera su un ordine del giorno dell’Idv al quale era stato dato parere contrario da parte del sottosegretario Alberto Giorgetti.

L’ordine del giorno, presentato dall’onorevole  Pino Piscchio (Idv) impegna il governo a «valutare» se l’indicazione per cui l’avvio di una indagine da parte della Corte dei Conti solo a fronte di «specifica e concreta notizia di reato»non possa «dispiegare effetti negativi per il buon andamento dell’attività  della magistratura contabile».

In mattinata, invece, il presidente della Camera aveva respinto la richiesta del Pd di votare il provvedimento ricorrendo allo scrutinio segreto.

Comments are closed.

Gestione cookie