“Soldi alle scuole, ma in base ai risultati”: la Camera a Monti

Pubblicato il 6 Marzo 2012 16:00 | Ultimo aggiornamento: 6 Marzo 2012 16:01

ROMA – La Commissione Cultura della Camera ha fatto domanda ufficiale al governo Monti: soldi alla scuola, ma in base ai “risultati ottenuti”.

La richiesta riguarda “l’eventuale ridefinizione degli aspetti connessi ai trasferimenti delle risorse alle scuole” contenuta nel decreto-legge sullo Sviluppo.

La Commissione desidera che “si tenga conto, nell’erogazione dei finanziamenti (alle istituzioni scolastiche, ndr), dei risultati ottenuti”.

Come ricorda Salvo Intravia su Repubblica, l’articolo 50 del decreto Sviluppo è chiaro: “Allo scopo di consolidare e sviluppare l’autonomia delle istituzioni scolastiche, potenziandone l’autonomia gestionale secondo criteri di flessibilità e valorizzando la responsabilità e la professionalità del personale della scuola”, entro 60 giorni, il ministro Profumo emanerà un decreto che, tra le altre finalità, perseguirà quella di potenziare “l’autonomia delle istituzioni scolastiche, anche attraverso l’eventuale ridefinizione, nel rispetto della vigente normativa contabile, degli aspetti connessi ai trasferimenti delle risorse alle medesime, previo avvio di apposito progetto sperimentale”.