Sugar tax, tassa sulle bibite per abbassare l’Irap alle partite Iva

di redazione Blitz
Pubblicato il 15 Novembre 2018 21:40 | Ultimo aggiornamento: 15 Novembre 2018 21:40
Sugar tax, tassa sulle bibite per abbassare l'Irap alle partite Iva

Sugar tax, tassa sulle bibite per abbassare l’Irap alle partite Iva (Foto Ansa)

ROMA – Una tassa sulle bibite zuccherate come la Coca Cola per finanziare l’esclusione del regime Irap per le partite Iva fino a 100mila euro: è quella ipotizzata dal governo in un emendamento a prima firma dell’esponente M5s Carla Ruocco e sottoscritto da alcuni deputati leghisti. La proposta alla manovra, approvata in commissione Finanze, dovrà ora essere esaminata dalla commissione Bilancio.

“Portiamo a casa un’importante vittoria per professionisti e Università. Siamo intervenuti infatti con un emendamento per abolire l’Irap ai professionisti con un volume d’affari inferiore a 100 mila euro, ha esultato Carla Ruocco, presidente della Commissione finanze alla Camera. In questo modo risolviamo l’annosa questione dell’organizzazione per i lavoratori autonomi, che ha generato decenni di contenziosi. La misura verrà finanziata con l’istituzione di una “sugar tax” finalizzata al contrasto delle bevande ad alto contenuto di zuccheri. Inoltre, abbiamo deciso di destinare parte dell’extragettito generato dall’imposta per l’Università e la Ricerca. Università e ricerca sono al centro dei nostri programmi e elemento essenziale per la rinascita del nostro Paese”.