Tutti al teatro dell’Opera di Roma per il Nabucco: le immagini dei politici e vip presenti

Pubblicato il 18 Marzo 2011 13:14 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2011 16:00

ROMA – ”Viva il Presidente” hanno urlato dal palco il coro e gli orchestranti del Nabucco, al termine dell’opera che al teatro dell’Opera di Roma che ieri 17 marzo ha celebrato i 150 anni dell’Unità d’Italia. Un coro al quale si sono uniti gli applausi di tutta la platea rivolti al palco reale dal quale a sua volta il Capo dello stato applaude insieme alla consorte, signora Clio, e al presidente del Senato Renato Schifani.

Il premier Silvio Berlusconi aveva invece lasciato il palco durante il terzo atto per incontrare i sindacati dello spettacolo dopo l’annuncio del ministro Tremonti di volersi impegnare per evitare il taglio dei fondi contro il quale lo stesso maestro Muti, nella replica del 13 marzo, aveva infranto le regole del teatro lirico concedendo il bis del ‘Va Pensiero’, cantato insieme a tutti gli spettatori mentre venivano lanciati volantini pseudo risorgimentali.

Lunghi minuti di applausi hanno accompagnato il termine dell’opera in quattro atti, che ha scaldato la platea soprattutto durante lo struggente ‘Va Pensiero’. Tutti gli artisti e le maestranze che hanno contribuito alla rappresentazione del Nabucco sul palco hanno innalzato striscioni uno dei quali recava la scritta ”Nel 150/0 dell’unità d’Italia salviamo una identità nazionale, l’opera lirica”.

Oltre al presidente Napolitano, a Renato Schifani e al premier Berlusconi, ad assistere al Nabucco c’erano diversi politici e personalità note tra cui il sindaco di Roma Gianni Alemanno, Walter Veltroni e il musicista Giovanni Allevi: