Villa ad Antigua, Berlusconi cita Report per diffamazione. Gabanelli: “Ci difenderemo”

Milena Gabanelli

Il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha dato mandato all’avvocato Fabio Lepri di Roma per procedere per diffamazione contro il servizio diffuso il 17 ottobre scorso su Rai Tre durante la trasmissione Report, in cui veniva affrontato il tema delle sue proprietà ad Antigua.

Lepri procederà in sede giurisdizionale per accertare la natura offensiva e diffamatoria del servizio, con integrale risarcimento dei danni. Il giudizio, viene spiegato in una nota, sarà promosso contro tutti i responsabili dell’illecito, e sarà chiesta anche la pubblicazione della futura sentenza sui principali mezzi di comunicazione.

”Sono contrario alle azioni penali verso i giornalisti, penso ci sarà un’azione civile”, ha detto Niccolò Ghedini, legale del premier Berlusconi e parlamentare del Pdl. ”Non faccio mai querele, ma solo azioni civili”, ha ribadito Ghedini spiegando che si sta valutando ”un’azione civile”.

Ghedini ha poi precisato di ”essere molto dispiaciuto” per i contenuti della puntata di Report: ”Avevo dato informazioni e messo a disposizione documenti sul caso già 6 mesi fa quando erano usciti degli articoli sul caso” e ”sono dispiaciuto che sia andata così”, avrebbe riferito secondo quanto riportato dalla stessa fonte.

Immediata la replica di Milena Gabanelli, conduttrice di Report: ”Se il premier si ritiene diffamato, è un suo diritto intraprendere tutte le azioni che crede: noi ci difenderemo nelle sedi competenti”: è il commento a caldo all’ANSA di Milena Gabanelli, conduttrice di Report, alla notizia dell’iniziativa legale del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che ha deciso di procedere in sede giurisdizionale per accertare la natura offensiva e diffamatoria del servizio di domenica scorsa sui suoi presunti possedimenti immobiliari nell’isola caraibica di Antigua.

”La domanda posta nell’inchiesta – ricorda Gabanelli – era una sola: da chi lui ha acquistato quei terreni. E’ una risposta che per il momento non ci pare ci sia”. ”Se Berlusconi si ritiene diffamato, ha utto il diritto di fare le azioni che ritiene più opportune – ha detto inoltre Milena Gabbanelli a Radio 24 – La differenza fra me e lui è che se io mi sento diffamata non posso tirare in tribunale lui, mentre lui può tirare in tribunale me”.

[gmap]

Comments are closed.

Gestione cookie