Virginia Raggi, proposta ai romani: “Mille euro al mese alle famiglie che ospitano migranti”

di redazione Blitz
Pubblicato il 28 novembre 2017 11:52 | Ultimo aggiornamento: 28 novembre 2017 13:33
Virginia-Raggi-migranti

Virginia Raggi, proposta ai romani: “Mille euro alle famiglie che ospitano migranti”

ROMA – Mille euro al mese per ogni famiglia che sceglie di accogliere migranti. La proposta, rivolta ai romani, arriva dal Campidoglio, che sta provando a ridisegnare la mappa dell’accoglienza sul territorio capitolino. Lo ha annunciato in anteprima al quotidiano Il Messaggero, l’assessora ai Servizi Sociali della Giunta Raggi, Laura Baldassare.

L’idea è di spalmare i richiedenti asilo in tutti i quartieri, così da svuotare gradualmente i centri al Tiburtino III e a Tor Bella Monaca e “portando per la prima volta gli Sprar (le strutture per i richiedenti asilo) anche ad Acilia”, nel complicato X Municipio, quello di Ostia e “a Ottavia nel territorio del XIV”.

Ma la novità, spiega Baldassarre è che “per la prima volta, apriamo all’accoglienza delle famiglie. Anche i romani potranno ospitare i richiedenti asilo. È un modello che abbiamo studiato: in Nord Europa funziona”. La sperimentazione parte da un compenso di “circa 30-35 euro al giorno”. A conti fatti sono mille euro al mese. Come ha spiegato la stessa assessora al Messaggero:

Lei accoglierebbe a casa un richiedente asilo?
«Sì, all’interno di una rete, con un forte supporto del mondo associativo. Il modello in Nord Europa funziona. Puntiamo su un’accoglienza diffusa e di qualità, con associazioni e università, per arrivare all’inclusione».

[…] La nuova accoglienza diffusa prevede centri anche nei quartieri centrali, come ai Parioli?
«Sì, lo spirito è quello, poi c’è un bando pubblico che va rispettato: non scegliamo noi i luoghi».

Il quotidiano romano pubblica anche una mappa dei quartieri coinvolti:

Secondo la nuova ridistribuzione dei migranti nella Capitale, per il prossimo biennio diminuiranno i posti nel IV municipio (Tiburtino III) e nel VI (Tor Bella Monaca). Nel primo caso, rispetto a prima si passerà da 347 posti a 240; nel secondo invece è previsto un alleggerimento di 163 unità: da 789 a 626. Discorso inverso per il X e il XIV municipio, che finora non avevano mai ospitato strutture d’accoglienza.

Entrambi sono territori a guida Cinque Stelle. Il decimo, quello di Ostia, è stato da poco conquistato da Giuliana Di Pillo e ospiterà un centro con 50 rifugiati che sarà collocato però nell’entroterra, ad Acilia, per evitare di spargere altra benzina sul litorale, già in balìa di mille tensioni. Nel XIV municipio è previsto, invece, uno Sprar nella zona di Ottavia, tecnicamente a meno di un chilometro da casa della sindaca Virginia Raggi. Qui ci sarà un’accoglienza per 37 tra uomini, donne e bambini. Nel piano che Il Messaggero ha potuto consultare sono esclusi dal sistema di accoglienza il II municipio (Parioli-San Lorenzo) e l’XI (Portuense-Arvalia).

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other