Zanda: “Differenze Pd-Pdl restano. Ora è momento della responsabilità”

Pubblicato il 18 Novembre 2011 0:11 | Ultimo aggiornamento: 18 Novembre 2011 0:11

ROMA –  “In questo Parlamento, permangono reali distanze politiche tra chi siede in questa parte dell’emiciclo e chi dall’altra. Differenze di impostazione politica e diverso giudizio sulle responsabilità del declino dell’Italia negli ultimi venti anni”. Lo afferma il vicepresidente dei senatori del Pd Luigi Zanda durante il dibattito sulla fiducia in corso in Senato.

E così continua: “Vi sono, però, momenti nella vita delle nazioni in cui l’interesse generale richiede un’assunzione di responsabilità quanto più vasta possibile. Sono fasi storiche che richiedono, anzi impongono a tutte le forze politiche (mi rivolgo anche ai senatori della Lega Nord) di assumere insieme scelte difficili e costose per il particolare interesse politico di ciascuno e di farlo senza che per questo alcuno rinunci alla propria cultura politica, ma così proclamando che nel dramma dell’emergenza gli interessi generali e l’Italia vengono prima di tutto”.

“È molto importante e fa ben sperare per il futuro che larghissima parte delle forze politiche presenti in Parlamento, con piena consapevolezza dell’importanza del momento, voglia sostenere questo Governo di ‘impegno nazionale’, come l’ha felicemente definito il Presidente Monti”, conclude Zanda.