Elezioni in Afghanistan, presto esclusi trenta parlamentari per irregolarità

Pubblicato il 26 Dicembre 2010 8:49 | Ultimo aggiornamento: 26 Dicembre 2010 8:56

La storia senza fine delle elezioni legislative svoltesi il 18 settembre in Afghanistan potrebbe avere presto un nuovo capitolo dopo che fonti attendibili hanno reso noto che la Corte suprema potrebbe annullare l’elezione di 30 membri della Camera dei deputati per gravi irregolarita’.

Nonostante l’annuncio di una inaugurazione dei lavori della nuova Wolesi Jirga (Camera bassa) del parlamento per il prossimo 21 gennaio, le fonti hanno detto all’ANSA che la Procura generale della repubblica ha presentato alla Corte suprema prove inconfutabili di brogli che hanno permesso ad una trentina di candidati di ottenere un seggio.

Questo nuovo episodio nasconde fra l’altro una possibile crisi fra il presidente della repubblica Hamid Karzai e i due suoi vice, Muhammad Qasim Fahim e Muhammad Karim Kalili, alle cui etnie apparterebbero i 30 deputati in questione.