Crimea, Obama: “Escludo intervento militare. Sanzioni dirompenti sì”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2014 23:13 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2014 23:13
Crimea, Obama: "Escludo intervento militare. Sanzioni dirompenti sì"

Crimea, Obama: “Escludo intervento militare. Sanzioni dirompenti sì” (foto LaPresse)

WASHINGTON –  Intervento militare no. Sanzioni “dirompenti” sì. Il presidente Barack Obama esclude un ”intervento militare” dagli Stati Uniti in Ucraina, dicendo che impegnarsi militarmente contro la Russia “non sarebbe appropriato”.

“Non abbiamo intenzione di dare inizio a un intervento militare in Ucraina”, ha detto Obama, in un’intervista con la KNSD, una tv di San Diego.

 “Quello che ci accingiamo a fare è mobilitare tutte le nostre risorse diplomatiche per assicurare una forte coalizione internazionale in grado di inviare un messaggio chiaro sul fatto che l’Ucraina debba decidere del suo destino. Per noi – ha aggiunto – c’e’ una strada migliore a quella militare. Credo che anche gli ucraini riconoscano il fatto che affrontare la Russia militarmente per noi non sarebbe opportuno, e non andrebbe bene neanche per l’Ucraina”. 

Gli Stati Uniti e suoi alleati sono pronti a prendere “azioni economiche ancora più dirompenti”. ha detto poi Obama.

“Ovviamente – ha aggiunto – non abbiamo bisogno di scatenare una guerra reale con la Russia. Gli ucraini non lo vogliono, nessuno lo vuole”.