Israele. Aria di elezioni anticipate al 2012 per il presidente Knesset

Pubblicato il 27 Aprile 2012 10:04 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2012 11:26

TEL AVIV – In Israele c'e' aria di elezioni politiche anticipate. Lo afferma il quotidiano Yediot Ahronot, sulla base di dichiarazioni rilasciategli dal presidente della Knesset Reuven Rivlin (Likud), secondo cui la seduta estiva del parlamento potrebbe essere l'ultima di questa legislatura.

Le prossime politiche dovrebbero svolgersi nel novembre 2013, ma secondo Rivlin e' probabile che il governo si trovera' di fronte all'impossibilita' di raccogliere una maggioranza sulla legge finanziaria per il 2013 e di conseguenza si veda costretto ad anticipare le elezioni.

Yediot Ahronot nota inoltre che Benyamin Netanyahu (che e' in carica da oltre tre anni) ha incontrato in segreto la settimana passata il leader del principale partito di opposizione (Shaul Mofaz, Kadima).

Con quel colloquio, sostiene il giornale, il premier ha cercato di tastare il terreno sulla ipotesi dello svolgimento di elezioni anticipate, che potrebbero avvenire ancora prima delle presidenziali negli Stati Uniti. Il Likud di Netanyahu e' il partito largamente favorito nei sondaggi di opinione condotti negli ultimi mesi.