Neve in tutto il Nord. Imbiancato anche il Vesuvio, gelo nel Lazio

Pubblicato il 6 Dicembre 2010 9:28 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2010 9:34

E’ arrivata sulle regioni del nord Italia una nuova perturbazione che ha portato la neve da domenica sera, specie nelle regioni occidentali. La situazione di maggiore criticità si registra da Sondalo a Livigno, dove in alcuni tratti lungo la statale 38 dello Stelvio le abbondanti precipitazioni nevose assumono le caratteristiche di una vera e propria bufera di neve, ostacolando così il rientro verso le città dei turisti che hanno raggiunto le località sciistiche in questo fine settimana.

La Protezione civile prevede nevicate anche in pianura sulle regioni nord-occidentali e nella pianura padana tra Parma e Piacenza, con quantitativi elevati sui settori alpini e prealpini, e con quota neve in rapido rialzo. Previste precipitazioni anche a carattere di rovescio di forte intensità sulle aree tirreniche settentrionali. Per tenere pulite le strade sono stati allertati anche gli agricoltori della Coldiretti con trattori de utilizzati come spalaneve e spargisale.

A sud il Vesuvio è imbiancato: un pullman con a bordo cinquanta turisti stranieri è rimasto bloccato a quota mille a causa del fondo stradale ghiacciato. Con l’aiuto di sale sulla carreggiata e l’impiego di spalatori si è riusciti a liberare il bus e a farlo tornare indietro. Ghiaccio anche nel nord della Ciociaria, dove le temperature sono scese sotto lo zero, creando problemi agli automobilisti e il blocco dei sistemi idrici. Neve pure in Calabria, sulla Sila e in Aspromonte e le temperature intorno a zero gradi.

L’ondata di freddo è avvertita in tutta Europa ed ha provocato diverse vittime. In Polonia il bilancio è di 36 morti dall’inizio di dicembre e a 51 dall’inizio di novembre. Le temperature domenica mattina erano a -24 gradi nel sud-est del Paese. A Praga un uomo e una donna di circa 50 anni sono morti di freddo nella notte tra sabato e domenica per un totale di sei vittime nella capitale Ceca, secondo i servizi di soccorso.

In Gran Bretagna le temperature si sono riabbassate e altre nevicate sono attese nella notte tra domenica e lunedì in Scozia. Cinque dipendenti di un pub del nord dell’Inghilterra a Blakey Ridge, bloccati da otto giorni nel locale per le fitte nevicate, attendono ancora che la strada sia sgomberata dalla neve. Mille persone hanno trascorso la notte tra sabato a domenica nell’aeroporto di Amsterdam-Schiphol perché il loro volo è stato ritardato o annullato a causa delle intemperie.