Onu, ok a Palestina a Corte Penale Internazionale. Pronte azioni contro Israele

di Redazione Blitz
Pubblicato il 7 Gennaio 2015 16:22 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2015 16:22
Onu, ok a Palestina a Corte Penale Internazionale. Pronte azioni contro Israele

La sede della Corte Penale Internazionale, all’Aja

NEW YORK – Le Nazioni Unite accolgono la richiesta dell’Autorità Nazionale palestinese: dal primo aprile potrà accedere alla Corte Penale Internazionale. Si tratta di un passo importante, che permetterà all’Anp di perseguire le accuse di crimini di guerra e crimini contro l’umanità nei confronti di Israele.

Il sì del segretario generale dell‘Onu, Ban Ko-moon, arriva a cinque giorni dalla richiesta depositata dall’Anp per accedere a 16 convenzioni e trattati internazionali, compreso il Trattato di Roma, che consente, appunto, l’accesso alla Corte Penale dell’Aja.

In una nota pubblicata sul sito dell’Onu, Ban ha detto che “lo statuto per la Palestina entrerà in vigore il primo aprile 2015”, sottolineando che sta agendo come depositario per i documenti di ratifica.

La mossa palestinese ha attirato minacce di ritorsioni da Israele, che ha già congelato il trasferimento all’Anp di circa 100 milioni di euro di dazi doganali per rappresaglia all’iniziativa del presidente palestinese Abu Mazen (Mahmoud Abbas), ed è fortemente osteggiata dagli Stati Uniti come un ostacolo al raggiungimento di un accordo di pace israelo-palestinese.