Medio Oriente, l’Onu: “Gli Usa porranno il veto alla risoluzione contro Israele”

Pubblicato il 18 Febbraio 2011 19:05 | Ultimo aggiornamento: 18 Febbraio 2011 19:24

NEW YORK – Gli Stati Uniti intendono porre il proprio veto su una risoluzione delle Nazioni Unite che condanna Israele per aver continuato a costruire insediamenti a Gerusalemme Est e nei territori palestinesi. Lo indicano fonti concordanti al Palazzo di Vetro.

Martin Nesirky, portavoce dell’Onu, ha confermato che la risoluzione di condanna, preparata da un gruppo di Paesi arabi, verrà discussa dal Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite alle 15 (le 21 italiane).

Gli Usa, pur opponendosi alla costruzione di nuovi insediamenti israeliani, non vogliono che il Consiglio di Sicurezza condanni esplicitamente lo Stato ebraico come auspicato dai paesi arabi, perché ritengono che una mossa simile metterebbe a rischio le già fragili prospettive di pace in Medio Oriente.

Susan Rice, l’ambasciatrice americana al Palazzo di Vetro, ha tentato negli ultimi giorni di raggiungere una intesa con i colleghi arabi, proponendo di approvare una dichiarazione (meno vincolante rispetto ad una risoluzione) sugli insediamenti e affermandosi pronta ad accettare il principio di una missione dei Quindici in Medio Oriente, cosa che non accadeva da 30 anni a questa parte.

I diplomatici arabi, però, hanno respinto le proposte di Washington. ”Apprezziamo gli sforzi degli Stati Uniti, ma vogliamo che il Consiglio di Sicurezza abbia una posizione chiara sugli insediamenti”, ha detto Riad Mansur, osservatore dell’Autorità nazionale palestinese all’Onu.

[gmap]