Siria, Ashton (Ue): “Assad se ne vada, l’Onu intervenga”

Pubblicato il 22 Febbraio 2012 19:52 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 20:02

AMMAN – L'Alto commissario per la politica estera della Ue, Catherine Ashton, ha rivolto un nuovo appello al presidente siriano Bashar al Assad perché "si faccia da parte" e a tutti i membri del Consiglio di Sicurezza dell'Onu, comprese dunque Russia e Cina, perché "considerino nuovamente le responsabilità delle Nazioni Unite" per mettere fine alle violenze in Siria.

La Ashton parlava in una conferenza stampa in Giordania, dove oggi ha incontrato re Abdallah.

"Penso che quello che sta avvenendo in Siria è spaventoso, non trovo veramente le parole – ha sottolineato la Ashton – per descrivere la situazione in cui si trova la popolazione".

"Sono stata molto chiara a nome dei 27 Stati membri della Ue – ha aggiunto l'Alto commissario – che la leadership non implica l'assassinio del proprio popolo o di chiunque, essa implica lavorare con il proprio popolo e trovare soluzioni. E siamo stati molto chiari perciò sul fatto che il presidente Assad deve farsi da parte".