Usa: dopo il Presidente nero, uno ateo? Il sogno del 54% degli americani

Pubblicato il 27 luglio 2012 17:10 | Ultimo aggiornamento: 27 luglio 2012 17:17
obama

Barack Obama (Foto LaPresse)

NEW YORK – Dopo un Presidente nero gli Stati Uniti sceglieranno un presidente ateo? Secondo un sondaggio della Gallup più della metà degli americani voterebbe per un presidente che non crede in Dio. Secondo il sondaggio il 54% della popolazione manderebbe alla Casa Bianca un ateo ben qualificato.

Una rivoluzione a stelle e strisce visto che si tratta delle percentuale più alta finora mai raggiunta da quando la società di rilevazione dati ha iniziato a porre il quesito nel 1937. All’epoca la percentuale di elettori che avrebbero votato per un ateo in realtà non era disponibile, il primo dato utile risale al 1958 quando solo il 18% degli americani aveva dichiarato che avrebbe sostenuto un non credente.

Tuttavia, anche se in tre quarti di secolo i numeri rivelano che il trend sia in crescita, va evidenziato che gli atei sono in coda alla classifica delle caratteristiche che gli americani prediligono quando si tratta di votare un presidente. I non credenti vengono persino dopo gli omosessuali e gli ebrei. In cima alla classifica invece ci sono l’essere di colore e l’essere donna, rispettivamente con il 96 e 95% della popolazione che voterebbe un candidato con tali caratteristiche.

”Abbiamo assistito ad un enorme cambiamento nel tempo rispetto alla volontà di votare per un ateo – ha spiegato Karlyn Bowman, analista – ma i numeri ci ricordano anche che questo è un Paese profondamente religioso. Ciò non vuol dire che tutti vanno a messa la domenica bensì che per gli americani la presenza della religione nella loro vita è un aspetto importante”.