Irene del Portogallo, la santa di oggi, 20 ottobre: vergine e martire, uccisa da un pretendente geloso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Ottobre 2021 9:31 | Ultimo aggiornamento: 20 Ottobre 2021 9:31
Irene del Portogallo, la santa di oggi, 20 ottobre: vergine e martire, uccisa da un pretendente geloso

Irene del Portogallo, la santa di oggi, 20 ottobre: vergine e martire, uccisa da un pretendente geloso

Oggi, mercoledì 20 ottobre, la Chiesa venera santa Irene del Portogallo. Ma chi era santa Irene del Portogallo?

Chi era Santa Irene del Portogallo, celebrata il 20 ottobre

Nata a Tomar (un tempo Nabancia), in Portogallo, nel 635 dopo Cristo, nota anche con il nome di Iria de Tomar, Irene è stata una religiosa portoghese. 

Figlia di genitori abbienti, venne mandata a scuola in un convento e da un precettore. Un giorno un giovane nobile, Britaldo, la notò mentre usciva da messa e se ne innamorò. Irene, però, lo respinse, perché voleva consacrare la propria vita a Dio, facendosi monaca. Britaldo, allora, cadde in depressione. 

Nel contempo il tutore di Irene, il monaco Remiglio, geloso di Britaldo, preparò una tisana che provocò ad Irene uno stato di trance e le causò una gravidanza isterica. Per questo Irene venne espulsa dal convento. 

A quel punto Britaldo, a sua volta geloso dopo aver saputo dell’accaduto, arruolò un soldato che si travestì da anziano viandante e la uccise con la spada.

La uccisione e il culto di Santa Irene 

Il corpo di Irene fu gettato nel fiume Nabão e arrivò alle sabbie del Tago, dove viveva un abate, zio della giovane. Questi venne avvertito in una visione dell’accaduto e si recò in processione a raccogliere le spoglie della nipote uccisa, spoglie che restarono incorrotte per diversi secoli.

I monaci diedero alle spoglie di Irene una degna sepoltura e ne diffusero il culto. Il culto di santa Irene del Portogallo fu talmente popolare che l’antica Escálabis romana passò a chiamarsi Sancta Irenis, e da qui Santarém.