Perché gli uomini gay non ingrassano? Paura di restare soli

Pubblicato il 14 Giugno 2011 14:00 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2011 14:00

NEW YORK – Perché i gay sono tutti, o quasi, muscolosi e tonici e spesso non hanno nemmeno un accenno di pancetta? Simon Doonan con il suo libro “Gay Man Don’t Get Fat” prova a dare una risposta: la paura.

Sì proprio la paura, l’ansia, l’angoscia che li pervade quando pensano, non tutti ovviamente, che potrebbero restare da soli per il resto della loro vita. Stando a quanto scrive il sito americano Gawker la  teoria è più o meno questa, ma di certo non riguarda statistiche particolari e soprattutto parla degli omosessuali in generale, riferendosi in realtà allo stereotipo.

Il cliché del gay cui fa riferimento Doonan è quello del palestrato, abbronzato, muscoloso e ben piazzato che va a rimorchiare per locali o in spiaggia e sentirebbe costantemente il bisogno di avere gratificazioni. Quindi se è grasso, dice Doonan, le possibilità diminuirebbero.

“C’è solo una cosa che tiene gli uomini gay in forma: la paura. Sì, ogni gay, almeno quelli del fisico stereotipato, ossessionati con gli addominali, che popolano Fire Island e Palm Springs, si realizza così perché gli uomini gay temono di restare soli”, scrive Gawker.

“Gli uomini gay andare in palestra per rimanere competitivi, ma visto che la maratona dei mangia-uomini non finisce dopo il matrimonio, continuano a competere fino alla morte”, continua.

La soluzione per i gay meno aitanti allora qual è? Palestra, baby, palestra: parola di Doonan.