Basket, Serie A: Cantù mette ko il Bologna

Pubblicato il 14 Gennaio 2012 20:14 | Ultimo aggiornamento: 14 Gennaio 2012 20:18

  CANTU’ (COMO)  – Cantu’ esce vincente dallo scontro con Bologna dopo una partita sofferta che la vede subire l’avversario fino al 25′. Cantu’ parte malissimo con un parziale di 2-9 in due minuti di gioco. L’attacco bolognese e’ velocissimo e la difesa tiene Cantu’ sul tiro dalla distanza. Leunen tenta la tripla ma non prende neanche il ferro e con una tripla di Sanikidze Bologna si porta sul +10 (4′). L’attacco delle V nere e’ piu’ fluido, Cantu’ fatica in difesa e butta via troppe palle in attacco. Tripla di Koponen ed e’ +12 per Bologna (6′).

Trinchieri schiera Marconato al posto di Shermadini e il lungo canturino ripaga la fiducia prendendo preziosi rimbalzi in attacco. Con una schiacciata di Markoishvili Cantu’ riprende un po’ di fiducia e chiude il primo quarto a -8. Il secondo quarto si apre con Bologna piu’ grintosa, che riallunga il vantaggio piazzando un parziale di 2-7 nei primi tre minuti di gioco (13-26 al 13′). Cantu’ e’ in sofferenza e non riesce a scardinare la difesa avversaria, il tiro dalla distanza e’ impreciso e c’e’ poco coraggio nella penetrazione. Bologna si affida all’impeccabile Gigli (4/4 da due) e a Gailius (3/3 da due) con Sanikidze che strappa 6 rimbalzi. Si arriva al +15 esterno.

Mancano due minuti alla pausa lunga e Trinchieri gioca la carta del neo acquisto Brunner. La reazione c’e’ e i tiri di Brunner (3/3 da due) e le triple di Leunen e Mazzarino portano la squadra di casa in rimonta fino al -3. E’ tutta un’altra Cantu’ quella che entra in campo dopo la pausa lunga. La squadra di Trinchieri piazza un parziale devastante di 20-8 in sei minuti.

In attacco brillano Micov e Leunen mentre Bologna va in confusione. Il terzo quarto si chiude con +11 per Cantu’. L’ultimo quarto Bologna parte bene con le triple di Koponen e Douglas-Roberts e arriva ad appena 4 lunghezze da Cantu’ (35′). Ma Micov e Leunen mantengono la pressione in attacco fino alla tripla di Leunen a 3′ dalla fine che sembra uccidere la partita. C’e’ ancora tempo per recuperare e ci provano Poeta e Sanikidze ma la palla non entra e Gianella, a un minuto dalla fine, piazza la tripla che decide la partita per il 78-72 finale. .