Calciomercato Roma: Doni al Liverpool. Ecco il nuovo portiere

Pubblicato il 7 Giugno 2011 - 09:56 OLTRE 6 MESI FA

Liverpool – Alex Marangon Doni sarà il grande colpo di calciomercato degli inglesi per la prossima stagione.

I Reds erano alla ricerca di un grande numero 1 che garantisse sicurezza alla difesa. La scelta è ricaduta sul portiere dell’AS Roma e del Brasile Doni.

La Roma cerca un sostituto. Il sogno era Emiliano Viviano, portiere del Bologna e della Nazionale, ma l’Inter società che detiene le prestazioni del calciatore ha detto no.

A questo punto il favorito è un altro brasiliano: Rafael de Andrade Bittencourt Pinheiro.

Trascorre i suoi anni giovanili in Brasile. Esordisce nel campionato statale di San Paolo, il Campionato Paulista. Viene quasi subito notato dal Santos, con il quale disputa 8 gare in massima serie nel 2002. Sempre lo stesso anno vive il momento più magico della sua carriera nel paese natale: la sua squadra vince infatti lo scudetto brasiliano lo stesso anno e lui cerca di dare il suo contributo, pur non essendo il titolare. Viene poi rimandato a giocare nel campionato di San Paolo.

Si trasferisce in Italia nel 2007, chiamato dall’Hellas Verona in Serie C-1, dove diventa portiere titolare. Nel primo anno spesso e volentieri sono proprio le parate del brasiliano a tenere in piedi la formazione gialloblù, che parte con grandi ambizioni ma finisce con il rischiare la retrocessione. Rafael contribuisce in modo fondamentale a salvare il Verona, come dimostra anche la sua vittoria nel concorso “Mastino del Bentegodi”, nel quale si richiede annualmente ai tifosi di votare il miglior giocatore della stagione. Rafael vinse fra l’altro il titolo di mastino anche la stagione successiva.

Viene trattenuto a Verona durante la campagna estiva del 2009 e confermato come primo portiere. Di quella stagione che vide i veneti centrare i play-off (dopo un’annata passata interamente al comando) sono da ricordare due episodi, che mettono in evidenza il carattere determinato, deciso, ma anche aggressivo, del portiere: l’incredibile corsa fuori dall’area palla al piede contro la Ternanae lo spintone dato ad un avversario (accentuato dal giocatore della Spal) che aveva preso in giro un suo compagno di squadra e che gli costò il cartellino rosso Nello stesso anno taglia le cento presenze in giallobù disputando la partita Verona-Reggiana, persa dagli scaligeri per 2-1