Calciomercato: Roma ferma, i tifosi non ci stanno

Pubblicato il 25 Agosto 2010 10:54 | Ultimo aggiornamento: 25 Agosto 2010 10:54

I tifosi della Roma non ci stanno. Finchè il mercato era fermo per tutte le formazioni i sostenitori giallorossi si stavano adeguano a questo clima di austerity ma ora l’unica società rimasta a guardare è quella capitolina e non va affatto bene.

Francesco Totti

Ascoltando le radio romane, visitando i siti di riferimento nel web, emerge sempre più il malcontento per una società che, in bilico tra permanenza e cessione, non conclude colpi all’altezza della Roma.

Prendiamo come riferimento l’attacco. La squadra giallorossa è molto forte, è vero, ma per ora solo a figurine. Francesco Totti è ancora il numero 1 ma quante partite potrà garantire? Adriano è oggettivamente una scommessa. E’ reduce da due anni di inattività abbinata ad allenamenti da prima categoria. Il Brasile è  una cosa, l’Italia un’altra. Giustamente dovrà tornare in forma e non lo farà, verosilmente parlando, prima di novembre. E nel frattempo se Totti sta male chi gioca?

Spazio a Okaka che per questo motivo non è stato ceduto. Ma il buon Stefano, attualmente, non è da Roma. Mirko Vucinic è un campione. Benissimo. Peccato che le prime partite di solito stenta a carburare. Se queste statistiche le conosciamo noi della stampa a maggior ragione dovrebbero analizzarle gli addetti ai lavori.

Jeremy Menez sta benissimo. E’ bello e balla, ma non segna. Insomma qualche problemino c’è e come e un altro attaccante, subito pronto, avrebbe fatto comodo.

Ecco gli attacchi delle principali rivali della Roma:

Milan: Ibrahimovic (si chiude oggi), Borriello, Pato, Ronaldinho.

Juventus: Di Natale, Del Piero, Iaquinta, Amauri.

Inter: Milito, Eto’o, Pandev, Coutinho, Biabiany.

Palermo: Hernandez, Maccarone, Pinilla, Miccoli.

Napoli: Cavani, Quagliarella, Sosa, Lavezzi, Lucarelli.

Sampdoria: Cassano, Pazzini, Pozzi.

Lazio: Floccari, Trezeguet (in arrivo), Santa Cruz, Rocchi, Zarate.