hakan hakan

Hakan Calhanoglu, condannata per diffamazione la cantante che lo accusava di averla picchiata

hakan
Hakan Calhanoglu (foto Ansa)

MILANO – E’ stata condannata per falsa testimonianza e diffamazione la cantante Anita Latifi che nel 2014 aveva accusato il calciatore Hakan Calhanoglu di averla picchiata e minacciata.

I due avevano infatti avuto una relazione, subito interrotta, secondo la donna, quando lei era rimasta incinta. Calhanoglu, sosteneva la cantante, l’avrebbe costretta ad abortire, motivo per il quale la donna, con l’aiuto di un giornalista, chiedeva al turco un risarcimento di 250mila euro. In realtà, però, Latifi non è mai rimasta incinta.

La cantante, infatti, ha patteggiato una pena di 70 ore di servizi sociali per falsa testimonianza e diffamazione.

Gestione cookie