Juventus-Sampdoria la partita più piratata dell’anno. E il giudice oscura Enigma Iptv

di Dini Casali
Pubblicato il 8 Marzo 2019 11:16 | Ultimo aggiornamento: 5 Settembre 2019 9:53

Juventus-Sampdoria la partita più piratata dell’anno. E il giudice oscura Enigma Iptv

ROMA – La partita più piratata dell’anno, cioè più vista utilizzando punti di emissione illegale, è stata Juventus-Sampdoria, l’ultimo match del girone di andata (l’unico preso in considerazione). La classifica – che assegna comprensibilmente anche questo scudetto parallelo al club bianconero – è stata stilata dalla Lega Calcio che, quale detentrice dei diritti televisivi, sta cercando di correre ai ripari.

La denuncia della Lega ha indotto la magistratura a puntare il mirino sull’emittente che trasmette via internet Enigma Iptv (con tariffe che vanno dai 10 euro per un mese fino agli 85, per un anno, sette/otto volte quelle di Sky, per dire) ingiungendo ai fornitori della rete (Tim, Tiscali, Fastweb, Wind Tre e Vodafone) di oscurare entro quattro giorni Enigma, pena una multa di 5mila euro per ogni giorno di ritardo nell’esecuzione del provvedimento.

I gestori incaricati dovranno anche segnalare l’eventuale presenza di siti gemelli, per scongiurare quello che in gergo si chiama effetto “anguilla”. Su Repubblica, Aldo Fontanarosa spiega di cosa si tratta: “La Lega serie A e Sky sanno bene che – oscurato un sito pirata – immediatamente se ne aprono decine di altri. Per questo il Tribunale permetterà sia alla Lega Serie A sia a Sky di segnalare a Tim, Tiscali, Fastweb, Wind Tre e Vodafone tutti i siti gemelli (alias) che dovessero spuntare nei prossimi giorni. E anche questi siti “replicanti” dovranno diventare irraggiungibili”.

(Fonte La Repubblica)