Lega Pro. Foggia-Barletta: 2 arresti e 3 denunce dopo disordini

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Dicembre 2014 14:48 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2014 14:49
Lega Pro. Foggia-Barletta: 2 arresti e 3 denunce dopo disordini

Lega Pro. Foggia-Barletta: 2 arresti e 3 denunce dopo disordini

ROMA – Due persone sono state arrestate dalla polizia e altre tre denunciate a piede libero all’autorità giudiziaria per i gravi disordini verificatisi ieri al termine del derby Foggia-Barletta (0-1) del campionato di Lega Pro.

Nelle prossime ore però il bilancio potrebbe diventare più pesante. A dare il via alla guerriglia sono stati alcune decine di tifosi rossoneri, che nel tentativo di sfondare i pannelli divisori della curva nord dello stadio Zaccheria hanno incontrato l’opposizione delle forze dell’ordine. Almeno una dozzina gli agenti feriti, 5 in maniera un po’ più seria, nessuno grave, tra funzionari e agenti della mobile.

La polizia, per arginare la situazione, è stata costretta a lanciare lacrimogeni. I teppisti hanno risposto con una sassaiola, poi proseguita fuori dallo stadio in viale Ofanto, con un scontro a colpi di mazze e bottiglie.

Le indagini della Digos, condotte nella notte, hanno portato all’arresto di un 38enne e di un 31enne entrambi di Foggia, che dovranno rispondere di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento e lancio di oggetti pericolosi. Altre 5 persone sono state identificate e rilasciate, ma la polizia sta lavorando per il riconoscimento di tutti i tifosi che hanno partecipato alla guerriglia. Per tutti sarà proposta l’emanazione del Daspo.