Mondiali, Spagna divisa: la Catalogna non tifa per la Nazionale

Pubblicato il 1 Luglio 2010 16:27 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2010 16:28

David Villa

Anche in Spagna, e ci mancherebbe, c’è chi tifa contro la Nazionale. In tv l’ottavo di finale dei Mondiali col Portogallo ha fatto il pieno: più di tredici milioni di persone davanti al video e share del 71 per cento.

Tutta la Spagna in festa, tranne Barcellona, dove la Nazionale rischia di diventare un caso politico. In Italia Radio Padania tifava Paraguay. In Spagna il sindaco di Barcellona Jordi Hereu, regione con forti spinte autonomiste, ha vietato i maxi schermi per i tifosi della nazionale spagnola.

E così la città, che pure vanta otto giocatori blaugrana in Nazionale, rischia di non poter vedere in strada le possibili prime semifinali della sua storia ai Mondiali.

Come detto colpa di Hereu, socialista come il premier Zapatero, poco incline al fascino della Roja.