Napoli, Mazzarri: "Penalizzati dall'arbitro"

Pubblicato il 16 Ottobre 2011 11:45 | Ultimo aggiornamento: 16 Ottobre 2011 11:52

NAPOLI – Avrebbe voluto piu' cartellini gialli per tutelare il gioco dei suoi il tecnico del Napoli, Walter Mazzarri che alla sua squadra, sull' 1-1 ha rimproverato di avere troppa voglia di vincere.

''Sapevamo le insidie di queste gare – spiega -. Dovevamo essere lucidi, perfetti e tentare di fare goal. Se poi la serata e' storta e lo si e' visto. Abbiamo fatto 20 cross e non e' andato nulla dentro mentre loro hanno fatto due azioni che hanno portato altrettante reti''.

L'allenatore nativo di San Vincenzo si e' soffermato sull'arbitraggio. ''Avrei voluto che i falli tattici fossero visti di piu' da parte dell'arbitro – sottolinea – perche' poi, inevitabilmente, si influisce sul gioco. Abbiamo fatto un secondo tempo buonissimo. Abbiamo preso due goal e non siamo stati bravi a farne altrettanti.

Una squadra che viene in questo momento qui e puo' contare su due risultati su tre la prima cosa che fa e' pressare e non e' facile trovare i ritmi della gara perche' spezzettata in continuazione. Noi dobbiamo essere brillanti al 100% e cercare di trovare l'episodio per sbloccare il match. Le squadre che giocano alla pari ci danno la possibilita' di esprimerci e con loro ci e' andata meglio. Nel finale del primo tempo i ragazzi erano nervosi''. Secondo Mazzarri, ''la smania di vincere a tutti i costi ha portato i suoi a fare troppi errori, alcuni dei quali sono costati caro'. ''Per la tutela del gioco oggi avrei voluto ci fossero stati piu' gialli, oggi il ritmo non si poteva trovare. Su Lavezzi il rigore c'era, quello dell'arbitro e' stato un errore come quelli dei nostri attaccanti''. E tra due giorni al San Paolo arriva il Bayern. ''Affrontiamo una delle squadre piu' forte d'Europa, sono stratosferici – commenta Mazzarri – ma dobbiamo fare bene''. Felice per il successo il tecnico del Parma, Franco Colomba secondo il quale ''questi tre punti oltre a cambiare la posizione di classifica danno piu' convinzione nei propri mezzi.

''Sono contento perche' e' stata una vittoria non casuale – spiega Colomba, che dedica il successo al San Paolo ad un cugino dei Lucarelli, in coma dopo un brutto incidente -. La mia squadra ha fatto una buona gara in tutte e due le fasi. Ce la siamo giocata sul piano agonistico ed in un certo momento anche sul piano tecnico pur sapendo che gli azzurri sono superiori. Da parte nostra e' stata una partita molto attenta, concentrata da parte di tutti. E' una dimostrazione che anche fuori si puo' fare bene e fino ad ora avevamo toppato. E' una vittoria che ci fa capire quale e' lo spirito di questa squadra che ha un obiettivo minimo ma che deve raggiungere in fretta''.

''La nostra attenzione difensiva ha fatto si' che fossimo sempre al posto giusto al momento giusto – continua Colomba -. Il Napoli ha forza fisica superiore ed agonismo importante ma non so dire se e' stato distratto. Di sicuro ci ha provato e nel finale stava per raggiungere il risultato. Da parte nostra c'e' stata grande volonta' per raggiungere qualcosa di insperato che pero' non e' mai impossibile. Giovinco ha fatto una prima parte di grande sacrificio ed alla distanza e' venuto fuori, discorso che vale sia per lui che Floccari. Giovinco e' la ciliegina in piu' su un bel dolce che e' la nostra squadra''.

''Comunque ora stiamo con i piedi per terra ed andiamo avanti – conclude -. I nostri obiettivi non cambiano e questi tre punti ci danno piu' convinzione nei nostri mezzi''.