Nedved striglia Dybala: “Devi fare vita privata da vero calciatore”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 dicembre 2017 14:20 | Ultimo aggiornamento: 11 dicembre 2017 14:31
dybala-juventus

Dybala

ROMA – Pavel Nedved riserva parole forti nel commentare il momento non felicissimo che sta attraversando Paulo Dybala. Il talento argentino in questa stagione, dopo un inizio esaltante, si è smarrito non lasciando il segno negli appuntamenti importanti.

Ma a preoccupare più di tutto l’ambiente bianconero è l’atteggiamento del 10 bianconero. Soprattutto dopo che, come riportato da Massimo Callegari di Premium, l’argentino ha fatto un giro di interviste con tutte le televisioni spagnole dopo la sfida contro il Barcellona nel girone, quasi a voler aumentare al massimo la propria visibilità in Spagna, dove ci sono i blaugrana e il Real Madrid pronte a fiutare un colossale affare di mercato.

L’esclusione contro l’Inter è stata emblematica e, anche nel quarto d’ora finale in cui è stato impiegato, Allegri lo ha ripreso a squarciagola e ha poi dovuto ammettere che i bianconeri hanno sofferto subito dopo il suo ingresso in campo. E’ stato, però, il vicepresidente Nedved a entrare duro sulla Joya, dopo il sorteggio degli ottavi di Champions League.

“Può essere normale avere alti e bassi, alla sua età, ma sa che ha una società che gli sta vicino a cui si può appoggiare per ogni evenienza. Gli consiglio di fare tanti sacrifici nella vita privata – sono le parole di Nedved ai microfoni di ‘Premium Sport’ al termine dei sorteggi di Champions League – Di fare davvero il calciatore”.

Tornando al sorteggio di Champions, Nedved è ottimista per il proseguimento dei bianconeri nella competizione. “Il Tottenham è squadra molto solida e con un grandissimo allenatore – ha spiegato il dirigente della Juventus – Poi c’è Llorente che ci conosce molto bene, speriamo non ci dia un altro dispiacere come con il Siviglia. Comunque, credo che abbiamo tante possibilità”.

Anche in questa stagione la Juventus punta ad arrivare in finale e magari, stavolta, vincere la coppa: “Le finali perse? Io ci firmerei ad arrivare in finale ogni anno – ha detto Nedved – Poi vada come vada…”.