Serie A, è subito Inter-Juve per lo scudetto. Seguono Napoli e Roma

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Settembre 2019 22:29 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2019 22:30
Serie A risultati gol 4 giornata Napoli Roma Lazio Parma

Serie A, Insigne del Napoli nella foto Ansa. Oggi è andato in gol e ha giocato una grande partita contro il Lecce

ROMA – Nessuna sorpresa in Serie A. E’ già Inter-Juventus per lo scudetto con il Napoli spettatore interessato. Subito dopo c’è la Roma. L’Inter ha dominato nel derby, ha segnato due gol e ha colpito due pali, la stracittadina milanese non è mai stata in discussione. La squadra di Conte impressiona soprattutto per la solidità difensiva, in quattro partite, ha subito solamente una rete a Cagliari quando non disponeva della retroguardia titolare. Da quando è rientrato Godin, non passa più nessuno lì dietro.

Dopo l’Inter, c’è la Juventus. La squadra di Maurizio Sarri ancora non convince. I bianconeri sono alla ricerca di una loro identità ma nonostante questo continuano a vincere perché hanno la migliore rosa del campionato. Contro il Verona non è stato semplice vincere ma alla fine Ramsey, al primo gol in Serie A, e Cristiano Ronaldo hanno completato la rimonta. Al resto ci ha pensato Buffon che ha saputo tirare fuori dal cilindro parate importanti a 41 anni. 

Napoli terza forza del campionato. I campani hanno passeggiato a Lecce con una doppietta del “re leone” Llorente. L’ex attaccante del Tottenham è l’uomo del momento. Dopo il gol rifilato al Liverpool in Champions League, ecco la doppietta in Salento. Completano la goleada Insigne e Fabian Ruiz. 

Dietro Inter, Juventus e Napoli c’è la Roma. La squadra allenata da Fonseca continua a mostrare un gioco divertente e votato all’attacco. A Bologna, i giallorossi hanno saputo vincere all’ultimo respiro con Dzeko nonostante l’inferiorità numerica per l’espulsione di Mancini. Fonseca ha dato ordine alla sua squadra di continuare ad attaccare e questa sua mentalità ha portato al guizzo finale del bosniaco dopo una grande azione di Veretout ed un assist d’oro di Pellegrini. 

Seguono Bologna, Lazio e Atalanta a sette punti. La Lazio ha vinto due a zero contro il Parma con gol di Immobile e Marusic. L’ambiente biancoceleste non ha potuto godersi questa vittoria fino in fondo perché c’è stata la lite tra Immobile e Inzaghi al momento della sostituzione dell’attaccante campano al 63′. Immobile voleva restare in campo per segnare altri gol mentre Inzaghi ha voluto farlo rifiatare in vista del prossimo impegno di campionato contro l’Inter. 

L’Atalanta è andata sotto per due a zero contro la Fiorentina, rete di Chiesa e magia di Ribery, ma alla fine è riuscita a pareggiare i conti con un grandissimo finale di partita. Prima Ilicic ha accorciato le distanze, poi la rete di Pasalic è stata annullata per un fallo di mano di De Roon ed infine è arrivato il pareggio di Castagne al 95′. La gara è stata sospesa per tre minuti nel primo tempo per colpa dei cori razzisti dei tifosi dell’Atalanta nei confronti di Dalbert. Il match è ripreso dopo l’annuncio dello speaker dello stadio di Parma. 

Seguono a sei punti, Sassuolo, Cagliari, Torino, Brescia e Milan. I neroverdi hanno dato spettacolo nel lunch match di giornata contro la Spal. Il tre a zero finale è stato firmato dalla doppietta di Caputo e dal gol di Duncan. Il Cagliari ha vinto 3 a 1 contro il Genoa grazie ad uno scatenato Cholito Simeone.

Il Torino è caduto in casa della Sampdoria, la gara è stata decisa da Gabbiadini. Il Brescia ha battuto l’Udinese grazie ad un gol di Romulo e adesso si appresta ad ospitare la Juventus in una gara che vedrà l’esordio di Balotelli con la maglia della sua squadra del cuore. 

Quattro punti per Verona e Genoa. Tre punti per Parma, Udinese, Spal, Lecce e Sampdoria. Il fanalino di coda del campionato è la Fiorentina di Vincenzo Montella a quota due punti in quattro partite. 

Serie A, risultati e marcatori della quarta giornata. 

Lazio-Parma 2-0, gol: Ciro Immobile al 7′ e Marusic al 67′. 

Atalanta-Fiorentina 2-2, gol: Federico Chiesa al 24′, Ribery al 64′, Ilicic al 72′ e Castagne al 95′.

Bologna-Roma 1-2, gol: Kolarov al 49′ e Sansone su rigore al 54′, Dzeko al 93′.

Lecce-Napoli 1-4, gol: Llorente al 28′ e all’82’, Insigne su rigore al 40′, Fabian Ruiz al 52′ e Mancosu su rigore al 61′. 

Sampdoria-Torino 1-0, gol: Manolo Gabbiadini al 56′. 

Sassuolo-Spal 3-0, gol: Caputo al 26′ e al  45′, Ducan al  47′.

Udinese-Brescia 0-1, gol: Romulo al 57′. 

L’esito degli anticipi, Cagliari-Genoa 3-1 (gol: Simeone, Joao Pedro, Kouame e un autogol di Zapata), Juventus-Hellas Verona 2-1 (gol: Miguel Veloso, Ramsey e Cristiano Ronaldo su rigore) e Milan-Inter 0-2 (gol: Brozovic e Lukaku).