Serie A, Udinese-Juventus 0-2: bianconeri tornano a +8 sulla Roma

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Aprile 2014 23:12 | Ultimo aggiornamento: 14 Aprile 2014 23:14
Antonio Conte, allenatore della Juventus capolista (LaPresse)

Antonio Conte, allenatore della Juventus capolista (LaPresse)

UDINE, STADIO FRIULI – Una super Juve passa per 2-0 in casa dell’Udinese  con i gol di Giovinco e Llorente e ricaccia a -8 in classifica la Roma.

Seconda vittoria di fila in campionato per i bianconeri di Antonio Conte, il ko di Napoli è ormai definitivamente dimenticato e lo storico terzo scudetto consecutivo è sempre più vicino.

Con otto punti di vantaggio a cinque giornata dalla fine e un calendadio non impossibile, a parte lo scontro diretto contro la Roma all’Olimpico, appare ormai impensabile un clamoroso ribaltone.

Nonostante le poche ore a disposizione dopo la vittoria in Europa League contro il Lione, Conte ha saputo ricaricare a dovere le batterie dei suoi ragazzi.

Di fronte a un Udinese ben messa in campo, ma forse senza più grandi motivazioni, la Juve gioca comunque una partita di grande intensità in cui brilla soprattutto la stella di Giovinco.

La mezzapunta bianconera, schierata al posto di Tevez, è scatenato e fa letteralmente ammattire la difesa di casa trovando anche il gol. Un giocatore ritrovato, che diventa una soluzione  preziosa in più per questo finale di stagione. Uniche note stonate in casa juventina le ammonizioni rimediate ingenuamente da Bonucci dalla panchina e da Lichtsteiner, che diffidati salteranno per squalifica la gara contro il Bologna.

Con la Roma tornata a -5 dopo la vittoria contro l’Atalanta, la Juve è chiamata a reagire. Conte tiene a riposo gli acciaccati Tevez e Vidal e concede un turno di riposo a Bonucci. In campo dall’inizio Pogba, Ogbonna e soprattutto Giovinco. Dopo un tentativo in avvio di Di Natale, con  palla di poco fuori, la Juve fa valere la sua superiorità tecnica e con due giocate in meno di mezzora chiude i conti.

Al 16′ Giovinco riceve palla al vertice sinistro dell’area, si accentra, supera in velocità Domizzi e con un sinistro a giro infila la palla nell’angolo alla destra di Scuffet. L’attaccante juventino ci prova dall’altro lato dell’area al 24′, ma questa volta Scuffet devia in angolo. E proprio sul tiro dalla bandierina nasce l’azione del 2-0 con Llorente bravo a risolvere una mischia con un tocco di punta da due passi.

Per il bomber basco è il 14° centro stagionale, -4 dal suo record assoluto con l’Athletic Bilbao nella Liga. I friulani provano a replicare ma sbattono puntualmente contro il muro eretto dagli uomini di Conte, implacabili a difendere il risultato.

Nel secondo tempo l’Udinese prova a spingere nel tentativo di riaprire la partita, ma la Juve non consente agli avversari di rendersi mai pericolosi.

Anzi l’occasione  migliore nella prima metà della ripresa è proprio dei campioni d’Italia, ancora con lo scatenato Giovinco che dopo una strepitosa azione personale supera di tacco un avversario e colpisce il palo di destro alla sinistra di Scuffet. Guidolin prova a ridare vigore all’attacco inserendo Muriel al posto di Yebda, risponde Conte togliendo Lichtsteiner e inserendo l’ex Isla.

Nella Juve escono anche i due protagonisti della vittoria Giovinco e Llorente, salutati dagli applausi dei tanti tifosi juventini presenti al Friuli. Conte concede  uno scampolo prezioso a Vucinic e a Osvaldo. Dall’altra parte Guidolin toglie un volenteroso Di Natale per Nico Lopez.

Nel finale Udinese due volte pericolosa: prima con un diagonale di Domizzi deviato in angolo da Buffon e poi con una conclusione morbida di Muriel a scavalcara il portiere juventino respinta dal palo. Al triplice fischio finale grande gioia in casa Juve che vola a 87 punti, gli stessi con cui ha chiuso lo scorso campionato. Ma di giornate quest’anno ne mancano ancora cinque.

 

Il tabellino di Udinese-Juventus 0-2.

 

UDINESE – JUVENTUS 0-2

 

RETI: 16′ pt Giovinco (J), 25′ pt Llorente (J)
UDINESE: Scuffet; Heurtaux, Danilo, Domizzi; Basta, Yebda (25′ st Muriel), Allan, Pereyra, Gabriel Silva; Bruno Fernandes; Di Natale (33′ st Nico Lopez). A disp.: Brkic, Benussi, Naldo, Bubnjic, Widmer, Jadson, Pinzi, Zielinski, Maicosuel. All.: Guidolin.

 

JUVENTUS: Buffon; Caceres, Ogbonna, Chiellini; Lichtsteiner (30′ st Isla), Pogba, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Llorente (39′ st Osvaldo), Giovinco (38′ st Vucinic). A disp. Storari, Rubinho, Bonucci, Peluso, Padoin, Vidal, Tevez, Quagliarella. All. Conte.

 

Arbitro: Rizzoli.

 

Note: ammoniti Bonucci (dalla panchina), Ogbonna (J), Heurtaux (U), Lichtsteiner (J).