Arriva “Huge”, il reality show per far dimagrire i giovani americani vittime del “junk food”

Pubblicato il 28 luglio 2010 16:08 | Ultimo aggiornamento: 29 luglio 2010 13:43

Con la serie televisiva “Huge,” l’America si interroga sui suoi giovani obesi vittime del “junk food”. Il nuovo show andrà in onda sulla Abc: alcuni giovani saranno spediti dai loro genitori a perder peso in un campo riabilitativo.

La sfida, per i protagonisti è di quelle toste. Riusciranno i nostri eroi a perder peso? L’obesità, come prova la serie prodotta da Kim Rozenfeld, è il tarlo di una società che, da tempo, ha perso l’ago della bilancia.

Oltreoceano, dove persino il sindaco di New York chiede di prosciugare la quantità di sale nei cibi in commercio, vige per molti una sola regola: abbuffarsi di merce calorica e le tacche della bilancia restano sempre ferme.

A questo punto, alcuni politici stanno addirittura pensando di imporre che cosa mangiare: il tasso di obesità è infatti aumentato in 28 stati. Abc Family, che sponsorizza “Huge” dal suo primo episodio andato in onda il 28 giugno ha adottato questo slogan: “Noi di Abc crediamo che vivere in modo salutare significhi vivere la vita appieno, prendendoci cura di noi, fisicamente, mentalmente ed emotivamente”.

Nell’America periferica un adulto su tre è obeso. Uno dei passatempi più in voga negli States, l’Hula Hoop, rischia seriamente l’estinzione. L’educazione alla nutrizione è una battaglia storica del Paese e chissà, questa nuova serie tv, potrebbe finalmente assottigliare i corpaccioni americani, in preda sin dall’infanzia a diabete, problemi di cuore ed ipertensione.

Ecco alcuni protagonisti della serie tv “Huge”: