Rai, uso improprio di carte di credito: Minzolini assolto

Pubblicato il 14 Febbraio 2013 - 14:31| Aggiornato il 28 Giugno 2022 OLTRE 6 MESI FA

ROMA – L’ex direttore del Tg1 Augusto Minzolini è stato assolto dall’accusa di peculato per il presunto uso improprio delle carte di credito aziendali. Per i giudici “il fatto non costituisce reato”. Il pm aveva chiesto 2 anni.

Nel capo di imputazione si contestava a Minzolini di aver sforato, in 14 mesi, il budget a sua disposizione nella misura di circa 65 mila euro, somma restituita dal direttore del Tg1 all’azienda.

”E’ stata una vera e propria via crucis”, ha detto Minzolini, commentando la sentenza.

A Minzolini, candidato del Pdl, è stata intanto notificata la chiusura di un’altra inchiesta, come ricorda il Corriere della Sera. Si tratta delle indagini sul mancato reintegro di Tiziana Ferrario al Tg1.

In base alla sentenza del giudice del lavoro la giornalista, che non aveva firmato la lettera di sostegno al direttore per il servizio sulla condanna a David Mills, avrebbe dovuto essere reintegrata nelle sue abituali mansioni.

Ferrario non è mai stata reintegrata. Minzolini è indagato per il reato di abuso d’ufficio.