CENE ''PALLADIANE'' TRA ARTE E BUONA CUCINA

Pubblicato il 1 Luglio 2010 - 01:30 OLTRE 6 MESI FA

La magnificenza delle ville palladiane, le migliori espressioni locali della buona tavola, gli spettacoli del folklore popolare locale e altre suggestioni: sono gli ingredienti de ”Le Cene Palladiane”, connubio tra bellezze architettoniche e ottima cucina, per godere delle eccellenze del territorio vicentino. La rassegna, promossa dalla Confartigianato Vicenza e dai Ristoratori associati, con la collaborazione del Consorzio Vicenza E’, ha il duplice obiettivo di valorizzare i prodotti locali e far scoprire contesti straordinari, all’interno delle piu’ belle ville del famoso architetto veneto.

L’evento viene riproposto per la quarta edizione; nelle tre precedenti ha richiamato una media di 250 commensali a serata, con significative presenze di turisti provenienti da tutto il mondo. I prossimi appuntamenti sono in programma in Villa Thiene a Quinto Vicentino il 22 luglio, a Villa da Porto a Montorso il 2 settembre e a Palazzo Barbaran da Porto a Vicenza il 14 ottobre. Tutte le serate saranno presentate con lo slogan ”La dispensa di Jacopo Bassano”, con l’obiettivo di amplificare l’eco della mostra del celebre pittore ospitata nella citta’ del Grappa. Le cene si ispireranno alla figura di Jacopo Bassano che, con assiduita’, dipingeva nei suoi quadri cibi e ingredienti della cucina del ‘500. Un fattore di stimolo e creativita’ per i ristoratori, che nei loro menu’ proporranno le stesse materie prime, garantendo una efficace rivisitazione della cultura alimentare di quel tempo. I piatti saranno arricchiti anche da altri prodotti tipici del territorio, attraverso un percorso espositivo che illustra il passaggio dalla terra alla tavola. A

i partecipanti sara’ regalata una serigrafia ricordo, opera di Galliano Rosset, che racconta i prodotti della dispensa di Jacopo, con pesi e misure dell’epoca.